Food and Beverage

Muffin al vapore: la ricetta dei dolci giapponesi cotti al vapore

Muffin al vapore: la ricetta dei dolci giapponesi cotti al vapore

I muffin al vapore sono una preparazione tipica orientale, detti anche muffin giapponesi. Si tratta dei classici dolcetti americani ma cotti in modo originale, al vapore: il risultato finale sono dei muffin sofficissimi e leggeri ma ricchi di gusto. Per la preparazione vi occorrerà quindi una vaporiera in acciaio o di bambù: durante la cottura i vostri muffin lieviteranno e tenderanno ad aprirsi come un fiore. La ricetta è davvero semplice e sono l’ideale per la merenda dei bambini, che adoreranno questi muffin dalla consistenza di una nuvola. Li potete preparare nella classica versione bianca alla vaniglia, al cacao, bicolore o come più vi piace. Ecco come realizzarli super soffici in poco tempo!

Come preparare i muffin al vapore.

Cominciate a preparare la vaporiera: riempite la parte di sotto con 1,5 litri di acqua, appoggiate sopra la parte bucherellata, accendete il fuoco e chiudete il coperchio. Ora procedete con la preparazione dei muffin. In una terrina mettete le uova con lo zucchero,(1) aggiungete poi l’acqua e l’olio e mescolate con un frullatore fino ad ottenere un composto liscio e spumoso. Aggiungete la farina setacciata un po’ alla volta (2) e il lievito per dolci vanigliato e mescolate fino a che il composto non sarà omogeneo.(3)

Riempite con metà dose d’impasto 6 pirottini: utilizzate quelli in alluminio o in silicone nei quali inserire quelli di carta. Adagiate i muffin nella vaporiera non appena l’acqua bolle e fate cuocere per un quarto d’ora senza sollevare il coperchio. Una volta pronti saranno aumentati di volume.(4) Ora proseguite con la preparazione degli altri muffin: aggiungete il cacao al resto dell’impasto (5) e mescolate bene, riempite gli altri 6 pirottini e procedete con la cottura dei muffin, così come avete fatto in precedenza. Una volta pronti adagiateli su un piatto da portata e fateli intiepidire. I vostri muffin al vapore possono essere gustati caldi e soffici per una merenda golosa.(6)

Consigli.

Potete personalizzare i vostri muffin al vapore come più vi piace, aggiungendo, ad esempio, un vasetto di yogurt bianco o alla frutta, ma anche della marmellata o delle gocce di cioccolato all’impasto. Potete anche realizzarli tutti bianchi con l’aggiunta della scorza di limone: saranno ancora più profumati.

Agli ingredienti potete aggiungere anche 2 cucchiaini di rum per donare un aroma in più ai vostri muffin al vapore.

Per una perfetta cottura al vapore dei muffin, dosate bene l’acqua in pentola: non dovrà mai venire a contatto con i dolcetti presenti sul cestello ma, allo stesso tempo, la quantità deve essere sufficiente da non evaporare completamente prima della fine della cottura. Ricordate di lasciare sempre il coperchio per non far disperdere troppo vapore.

Al posto del lievito per dolci potete utilizzare anche il cremor tartaro, un lievitante naturale, a cui aggiungere un pizzico di bicarbonato.

Potete guarnire i vostri muffin al vapore con dello zucchero a velo, con del topping al cioccolato oppure servirli con della panna montata.

Se amate i muffin potete prepararli in tanti modi diversi, aggiungendo, ad esempio della frutta e preparare degli squisiti muffin pere e cioccolato oppure dei deliziosi e nutrienti muffin alla banana. Per i super golosi sono invece da provare i muffin con cuore cremoso, con un morbido ripieno alla crema di nocciole.

Come conservare i muffin al vapore.

La cottura al vapore contribuisce ad una maggiore umidità quindi, per evitare la formazione di muffa, è consigliabile conservare i muffin al vapore in frigo per 4 giorni al massimo, all’interno di un contenitore ermetico.

Fonte: Muffin al vapore: la ricetta dei dolci giapponesi cotti al vapore

Post Comment